Video Navitas da padre Pio - San Giovanni Rotondo

Navitas e San Pio

Una scultura di Roberto Piaia in mostra nel foyer della chiesa di San Pio da Pietrelcina, la scultura, realizzata con marmo bianco di Carrara, s'intitola "Navitas", termine latino che si traduce con "nascita", "parto". È un corpo femminile, rappresentato attraverso un gioco di materia e vuoto, che esprime e tenta di rendere visibile qualcosa che sfugge ai sensi umani: «Ho cercato di costruire la mia energia – ha spiegato l'artista – partendo dal mio essere e facendo fuoriuscire una forma di meditazione che diventa un ponte fra cielo e terra».

Artworks in motion

Works in motion

The works come alive in the World of Roberto Piaia

Processing work in marble statuary of "Navitas"

Navitas and - Roberto Piaia

"Navitas" è espressione di un sincretismo di tre diversi linguaggi artistici: astrattismo, surrealismo e figurativo. Ma l'elemento che rende questa scultura un unicum e una primizia nella storia dell'arte è un'altra: «Alla fine dell'800 – ha rivelato Piaia – un incisore elvetico ha cominciato a creare delle nuove forme, scoprendo la spirale, ma in una forma abbastanza rozza, a quei tempi. In seguito è stata sviluppata da ulteriori artisti (Boccioni nel futurismo, Dalì nel surrealismo e Magritte nella metafisica), che però erano riusciti a creare la figura a fette sorretta, all'interno, da un perno. Esteticamente non era il massimo. Io, studiando queste tecniche, sono riuscito a creare una forma che mantenesse le linee della figura e in grado di sorreggersi da sola». Un traguardo che ha richiesto 30 anni di studio, quattro anni e mezzo di preparazione e sei mesi per la realizzazione.

Event Stories of Light -Conegliano (TV)

Stories of Light-Tg3

Roberto Piaia's research over the years has been fascinating, expanding in many directions, while maintaining a common denominator of constant vitality; vibrant energy with which the artist infuses his works through the peremptory lexicon of those who thoroughly know their craft, offering us authentic explosions of light and wisely combined bright colors.The juxtaposition of the ancient and the contemporary is undoubtedly courageous, perhaps even daring, in recent years it has already been tried several times and the outcomes are not alwais convincing: in this case, however,we feel we can say that the comparisons proposed - and there could have been even more - bring out the similarities between the formal and technical compositions of the artists of the seventeenth century and those of Roberto Piaia, in an uninterrupted dialogue that - far from being a cold academic replication - demonstrates the vitality and importance of the lessons of ancient painting to this day, and it brings out the original approach to art making pursued by Piaia, who starting from that lesson has been able to encode an independent lexicon which is wholly original in the contemporary scene.

Inizio Schermata Su Schermata Giù Fondo Pagina Auto Scroll Stop Scroll